Menu
+
Chiudi
startup job

Vuoi farti assumere da una startup? Ecco 5 strumenti che fanno per te

Con le piattaforme di recruitment online candidarsi per una vacation non è mai stato così facile

Salernitano. Informatico. Mi divido al 50% tra il software e il business. Mi piace definirmi un imprenditore pragmatico. Nel tempo libero - cioè di notte - scrivo di startup, videogiochi e programmazione.

Il tema del lavoro è uno dei miei preferiti, soprattutto quando si parla di lavoro nell’ambito del digitale o nel mondo delle startup. Proprio su queste pagine, qualche mese fa, ho descritto lo scenario (complesso) italiano nel quale i tre attori principali – startup, programmatori e università – invece di venirsi incontro e provare a collaborare, preferiscono incolparsi a vicenda.

work_remotely

Ci sono nazioni (non solo gli USA) dove lo scenario è ben diverso e dove

lavorare per una startup è un’alternativa concreta, e spesso cercata, rispetto al lavorare per una grossa corporation.

Sono decine gli articoli in rete che parlano del perché conviene lavorare in una startup, ma l’intenzione di questo post non è quella di convincerti. Credo sia una scelta personale che va fatta valutando tanti fattori. In una startup ci possono essere vantaggi che spesso una grossa azienda non può offrire, ma è altrettanto vero il contrario.

Prima di passare all’elenco ho due premesse da fare:

1. Quando uso la parola “startup” in questo post non mi riferisco a un’azienda fondata da due amici e nata da tre mesi. Nell’elenco che segue troverai offerte di lavoro di aziende del calibro di Airbnb, Dropbox, Pinterest, Slack e tante altre.
2. Devi essere disposto a lavorare all’estero. In tutte le piattaforme che seguono troverai quasi esclusivamente annunci di lavoro per posizioni fuori dall’Italia

Detto questo:

se vuoi lavorare per una startup perché sei convinto che sia la strada migliore, o semplicemente perché vuoi metterti alla prova, sappi che ci sono migliaia di posizioni aperte in tutto il mondo

Puoi trovare posizioni aperte non solo per ruoli tecnici e, sopratutto, diversi strumenti per aiutarti a trovare il lavoro che fa per te (e se intanto vuoi studiare per apprendere nuove skills, leggi anche questo: “Se cerchi un nuovo lavoro qui ci sono 7 piattaforme per impararlo online“)

Intanto vediamone alcune piattaforme che fanno al caso nostro.

1. StartupSort

StartupSort è un motore di ricerca che, con un algoritmo interno, analizza i trend delle più importanti startup al mondo e le classifica in base a diversi fattori. In ogni momento puoi vedere quale startup è in crescita e quale è in calo.
In questo modo puoi scegliere se entrare in una startup più solida, e avere meno opportunità di carriera, o in una startup più giovane, ma con la possibilità di essere promosso più velocemente.

2. Lunchcruit

“È solo un pranzo, non è recruiting”, così si presenta la home page di Lunchcruit. Una piattaforma, molto particolare, nella quale puoi scoprire quali aziende offrono un pranzo gratis per conoscere persone interessanti.
Se vogliamo essere precisi, non è una piattaforma per trovare lavoro, ma la verità è che ci sono tante startup (e non solo) del mondo digital e dell’IT che ogni giorno propongono pranzi gratuiti. È sicuramente un ottimo modo per fare networking e per conoscere l’ambiente e le persone di un’azienda nella quale ti piacerebbe lavorare.

3. Stack Overflow Careers

Se sei un programmatore probabilmente conosci già questo sito. È la piattaforma di Stack Overflow (il noto network di Q&A) dedicata al mondo del lavoro.
Su Careers ci sono migliaia di offerte di lavoro per ruoli tecnici, praticamente in qualsiasi città del mondo e, forse, qui potresti trovare qualche annuncio anche per l’Italia.
Si può cercare per città, per posizione lavorativa, per tecnologia o per caratteristiche del lavoro (full time o part time, remoto o in sede, ecc.).

4. WeWorkRemotely

Piattaforma sponsorizzata dal boss di Basecamp, Jason Fried, autore di numerosi best seller e accanito sostenitore del lavoro da remoto.
Su WeWorkRemotely troverai solo annunci di aziende che accettano lavoro da remoto. Gi annunci non sono limitati ai ruoli tecnici. Infatti, tra le categorie disponibili ci sono “business”, “marketing”, “customer support” e tante altre.
Ovviamente le offerte presenti sul sito sono in numero nettamente inferiore rispetto alle piattaforme elencate sopra, ma se il tuo sogno è sempre stato lavorare da casa questo è il sito che fa per te.

5. Tyba

Azienda spagnola che ha come obiettivo quello di trovare il miglior lavoro ad una persona non basandosi solamente sulle sue capacità. I fattori tenuti in considerazione sono, ad esempio, città dove ti piacerebbe lavorare, tecnologie che vorresti utilizzare, grandezza dell’azienda, ambiente di lavoro e tanto altro.
Proprio per questo motivo, tra le offerte disponibili su Tyba troverai sia le piccole aziende sia i colossi come Uber, Unity, Trivago e così via.
Inoltre, ogni azienda presente sul sito ha una scheda nella quale potrai vedere le foto dell’ambiente di lavoro e i racconti di chi già fa parte del team.

 

 

 

Altri articoli di: Raffaele Gaito

Raffaele Gaito
Tutto su Raffaele

Potrebbero interessarti anche

in by Raffaele
+
+
Impostazioni Articolo
Dimensione dei caratteri
aA
aA
aA
Sfondo:
Giorno
Notte
Testo:
Moderno
Classico
Alta leggibilità
ok