• Gianluca Greco

    Ho navigato 5 minuti su Liu Jo e non capisco perché è un caso di successo: dal sito non si capisce che è una catena (store locator in posizione marginale), se acquisti on line non puoi ritirare in negozio; la bonus card la si ottiene solo se acquisti in negozio e la si può usare in negozio. L’assortimento e disponibilità dei prodotti in negozio sono un mistero per il cliente che frequenta il sito. Liu Jo è un tipico caso di schizofrenia commerciale, dovuto al fatto che a livello aziendale non c’è nessuna integrazione e dialogo fra le due funzioni. In Italia catene come Expert o Prenatal sono molto più evoluti e di successo.

  • Gianluca Greco

    Ho navigato 5 minuti su Liu Jo e non capisco perché è un caso di successo: dal sito non si capisce che è una catena (store locator in posizione marginale), se acquisti on line non puoi ritirare in negozio; la bonus card la si ottiene solo se acquisti in negozio e la si può usare in negozio. Liu Jo è un tipico caso di schizofrenia commerciale, dovuto al fatto che a livello aziendale non c’è nessuna integrazione e dialogo fra le due funzioni. Più che di omnicanalità parlerei di convergenze parallele fra i due canali.