Menu
+
Chiudi

Perché cerchiamo storie della ricostruzione dell’Emilia

Questa rubrica di Michele e Jonathan racconta sguardi e parole di donne e uomini che hanno vissuto la tragedia del sisma emiliano. Michele: si occupa di processi di governance e innovazione sociale utilizzando strumenti che abilitano nuovi spazi di dialogo, trasparenza e partecipazione, tra comunicazione, marketing e community organizing. Attualmente cura la strategia del social media team del Comune di Bologna, il progetto we4italy di UnionCamere e ed è consulente web per la Camera di Commercio Italiana per la Germania. Ideatore di TagBoLab laboratorio dell’Università di Bologna e membro di RENA. Jonathan: emiliano e viaggiatore, praticamente un Chatwin in pantofole. Sono giornalista e autore radiofonico, collaboro con Popolare Network e RaiRadio3. Sono responsabile delle produzioni multimediali della ong COSPE e consulente di comunicazione della Regione Emilia-Romagna. Dal 2007 curo la direzione artistica del Terra di Tutti Film Festival.

Cosa sta accadendo in Emilia ad 1 anno dal sisma?

Cavezzo, Mirandola, Camposanto, San Felice sul Panaro, Reggiolo o Medolla sono alcuni dei Comuni colpiti dal terremoto del 20 maggio 2012 ma, oltre alla trasparenza amministrativa, doverosa ed in linea con le più avanzate pratiche di e-goverment, i racconti di chi vive il territorio possono farci conoscere meglio ciò che è successo allora. E ciò che sta accadendo adesso. Senza intermediazioni.

Grazie a OpenRicostruzione, dati e grafici rendicontano donazioni e  progetti in corso. Ma cosa sta accadendo nel cratere del sisma emiliano tra imprese ed associazioni, sindaci e mamme, negozi e squadre di calcio?

Dal cratere emiliano, storie di Open Ricostruzione è un progetto di raccolta di memorie per non perdere sguardi e parole di donne e uomini che hanno vissuto la tragedia del sisma.

A quasi 1 anno da quel maledetto sabato sera di primavera, vogliamo andare oltre la rendicontazione istituzionale per costruire e condividere una memoria.

Attraverso interviste a sindaci, amministratori, imprenditori, attivisti, giovani dj, mamme, negozianti, birrai artigianali e sdore, vogliamo far emergere le storie e le “tribolate umanità” per raccontare e monitorare ciò che sta accadendo ora.

Pensiamo che ognuno abbia una storia da raccontare e che le parole di chi ha vissuto il sisma, cristallizzate in un ambiente digitale, possano contribuire ad una migliore comprensione e informazione. Come citizen journalist, ci muoveremo assieme ai partner del progetto Open Ricostruzione, alla ricerca di racconti e dando la possibilità di segnalare dal basso le esperienze che vanno raccontate. A tal fine, abbiamo predisposto questo semplice form.

In linea con i bisogni che emergeranno, capiremo se sarà necessario munirsi di altri strumenti. Faremo incontri territoriali cercando nodi informativi disposti a condividere racconti per non dimenticare e per monitorare. Ogni martedì, pubblicheremo un frammento dal cratere emiliano, perchè di storie di Open Ricostruzione ne abbiam bisogno sia noi che ascoltiamo sia chi le ha vissute in prima persona. L’obiettivo è creare un racconto “non unidirezionale” che faccia emergere emozioni, ricordi e riflessioni per avviare una costruzione della memoria collettiva, una sorta di mappatura emotiva che possiamo condividere grazie ad una nuova piazza, i media digitali.

Bologna, 5 marzo 2013

MICHELE D’ALENA e JONATHAN FERRAMOLA

 

 

  • Se può interessare: https://sites.google.com/a/informaticisenzafrontiere.org/emilia/
    Ciao

    — Franco VisentinCoordinatore Regionale Emilia RomagnaInformatici Senza Frontiere ONLUSCell.: 348-9008295Fax: 02-700417967Skype: fvisentinE-mail:[email protected] il tuo 5 x 1000 al codice fiscale *94106980264*www.informaticisenzafrontiere.org

  • Nel post precedente ho dimenticato d’aggiungere che il prossimo 13/4 terremo proprio a Cavezzo la ns. annuale Assemblea Nazionale.
    Per maggiori informazioni sul programma o per partecipare contattate il sottoscritto

    — Franco VisentinCoordinatore Regionale Emilia RomagnaInformatici Senza Frontiere ONLUSCell.: 348-9008295Fax: 02-700417967Skype: fvisentinE-mail:[email protected] il tuo 5 x 1000 al codice fiscale *94106980264*www.informaticisenzafrontiere.org

Altri articoli di: D Alena e Ferramola

D Alena e Ferramola
Tutto su D Alena e Ferramola

Potrebbero interessarti anche

in by D Alena e Ferramola
+
+
Impostazioni Articolo
Dimensione dei caratteri
aA
aA
aA
Sfondo:
Giorno
Notte
Testo:
Moderno
Classico
Alta leggibilità
ok