Menu
+
Chiudi

7 social network italiani di successo e come lavorare al meglio online (parte 2)

Sono uno storyteller digitale, appassionato di nuove professioni e comunità in rete. Ho co-fondato l’osservatorio sull’enterprise generated content dell’Università Bocconi e la community Wwworkers.it. Scrivo per Repubblica, Nòva24, Metro, Millionaire. Ho lavorato prima in Vodafone e poi in Technogym. Per Sole24Ore ho pubblicato “TV fai-da-web” (2010), “Wwworkers” (2011), “Vendere con le community” (2012, 2014) e “Social TV” (2012).

Quanta creatività scorre nelle vene italiche, quanta voglia di tradurre il digitale rendendolo vicino alle esigenze dell’utente, aggregando comunità e cercando di andare oltre la rete.

Abbiamo raccontato due settimane fa il boom dei social network italiani, presentando sette piattaforme verticali di aggregazione create online e sui devices mobili per avvicinare gli utenti, espressione della forza propulsiva della rete determinata dai social network. Perché di fatto proprio i nuovi social network testimoniano questo aspetto: la capacità di aggregare comunità fornendo consigli al miglioramento della propria “digital life”.

Anche in questa seconda tappa si riafferma questo concetto. Come abbiamo scritto, la “coda lunga” dei media sociali e la saturazione di un mercato in continua evoluzione stanno riscrivendo le regole dell’essere in rete e stanno moltiplicando le esperienze: i dati proposti dal Global Web Index descrivono un 45% di utenti che non accede ai contenuti dei principali social network. C’è, quindi, anche in Italia (e nei mercati maturi) chi va oltre Facebook, Twitter; Google+ abbracciando nuovi esperimenti e cercando una via tutta nostrana. Oggi vi racconto altri sette casi di successo, da ammirare (e condividere).

Jobberone
Luogo e data di nascita? Brescia, 2012.
In cosa consiste in un tweet? Primo network, completamente gratuito, dedicato interamente al mondo del lavoro.
La storia del tuo social network? La risposta a varie problematiche riscontrate sul web da un piccolo imprenditore.
I numeri del tuo social network? Oltre 25.000 utenti attivi, 100.000 aziende e più di 1.000 proposte di lavoro ogni settimana.
Il target a cui si rivolge? Il tessuto socio-economico del nostro paese: disoccupati, lavoratori, liberi professionisti, piccole e medie aziende.
Il plus del social network: come migliora la qualità della vita online per chi vi accede? Favorisce in modo reale ed innovativo l’incontro tra domanda e offerta nel mondo del lavoro.
Quale caratteristica è imprescindibile per un social network? L’interazione tra gli utenti stessi.
Un consiglio da dare ad un giovane addetto alle community online? Attenzione ai contenuti! Useresti gli scarponi da sci per andare a correre? Probabilmente no… Quindi per ogni occasione c’è la scarpa giusta, e questo vale anche per i social network. Utilizzate più canali creando un profilo da condividere esclusivamente con gli amici (assicuratevi che sia realmente condiviso solo con chi volete) ed un profilo professionale (per esempio su Jobberone) da curare e condividere con tutti.

Condomani
Luogo e data di nascita? Rende (Cosenza), 2012.
In cosa consiste in un tweet? Condomani è il social network gestionale per il mondo condominiale: rivoluziona la gestione della vita di condominio ed è rivolto a condòmini, amministratori e fornitori.
La storia del tuo social network? Dal TechGarage ad InnovAction Lab passando per le migliori testate italiane. Sempre con in mente i problemi dei nostri utenti.
I numeri del tuo social network? Più di 1.000 edifici in tutta Italia. Un mercato che con la riforma del condominio si apre sempre più.
Il target a cui si rivolge? Condòmini, amministratori di condominio, fornitori e professionisti della manutenzione.
Il plus del social network: come migliora la qualità della vita online per chi vi accede?  Permette di inoltrare con un clic richieste di pronto intervento all’amministratore, consente di stabilire con strumenti di sondaggio i punti all’ordine del giorno, facilita la comunicazione con i condòmini (anche con quelli che non utilizzano internet) e rende trasparenti tutte le spese condominiali.
Quale caratteristica è imprescindibile per un social network? Non solo divertente ma anche utile.
Un consiglio da dare ad un giovane addetto alle community online? Le più grandi rivoluzioni partono sempre dal basso. Bisogna credere in quello che si fa anche se si rimane soli. Ma, sopratutto, determinazione, passione e lavoro.

Frestyl
Luogo e data di nascita? Roma, 2010. A breve una nuova versione che punta tutto sull’esperienza mobile, per cui ci sarà anche Berlino.
In cosa consiste in un tweet? Per locali e organizzatori uno strumento per promuovere i propri eventi musicali, per gli appassionati di musica un’app per scoprire concerti last minute.
La storia del tuo social network? Tre “music nerd”, quindici anni di amicizia e la voglia di cambiare il mercato musicale.
I numeri del tuo social network? Una community di 2.000 utenti (locali, promotori, musicisti e trendsetter) che hanno condiviso finora 10.000 eventi solo a Roma.
Il target a cui si rivolge? È una piattaforma per appassionati di musica e curiosi esploratori della città.
Il plus del social network: come migliora la qualità della vita online per chi vi accede? La dimensione della community e il sistema delle “raccomandazioni” hanno un valore inestimabile, soprattutto quando si parla di musica dal vivo, le informazioni sono ancora molto frammentate, avere una community di riferimento alla quale rivolgersi per scoperte che siano anche last minute è una carta vincente.
Quale caratteristica è imprescindibile per un social network? Raggiungere la massa critica che permetta connessioni e scambi fluidi all’interno della community.
Un consiglio da dare ad un giovane addetto alle community online? Un messaggio semplice e banale: l’utente è al centro. Questo significa produrre ogni giorno contenuti che creino valore, incuriosiscano e  mettano in circolo quanto si è creato.

Archilovers
Luogo e data di nascita? Bari, 2011.
In cosa consiste in un tweet? Un professional social network per architetti e designers. Nella piattaforma – tutta creata da italiani –  gli utenti hanno modo di poter promuovere il loro lavoro e mettere in evidenza progetti o prodotti.
I numeri del tuo social network? 273.000 utenti registrati 56.000 progetti caricati, 1.970 blog stories, 610.000 followers sui vari social.
Il target a cui si rivolge? Architetti, designers, fotografi di architettura e appassionati che hanno voglia di essere sempre aggiornati sulle ultime tendenze in tema di design e architettura.
Il plus del social network: come migliora la qualità della vita per chi vi accede? E’ un utilissimo strumento per tutti i professionisti del settore, in più invece del tag di persone è stato implementato il tag di prodotto per cui io posso subito sapere a che azienda fa riferimento quel particolare divano, o cucina, o tavolo ecc. che vedo nelle foto.
Quale caratteristica è imprescindibile per un social network? Le connessioni tra le persone, e la comunanza di interessi.
Un consiglio da dare ad un giovane addetto alle community online? Essere su un social network non vuol dire essere sociali, bisogna ricordarsi che la vita è altro, e soprattutto essere molto critici con quello che ci viene “scaraventato” davanti agli occhi. In tre parole “usare con cura”.

Jenuinō
Luogo e data di nascita? Londra, 2012.
In cosa consiste in un tweet? Jenuinō é un facilitatore fra piccole fattorie orientate alla qualità e consumatori che siano in grado di riconoscerla ed apprezzarla.
La storia del tuo social network? Farmers market, Londra, idea: “come bypassare i supermercati con le loro spese di marketing e packaging offrendo un’alternativa?”
I numeri del tuo social network? Una decina di persone nel team e ad oggi 123 aziende agricole consorziate, tutte in maremma. Stiamo aprendo anche a Bologna e Firenze.
Il target a cui si rivolge? Attraverso il progetto miriamo a supportare le aziende agricole vendendo ai nostri clienti abbonamenti a ceste di prodotti tipici di alta qualità. Investendo alla fonte e provvedendo a garantire un mercato attraverso vendite pre pagate, gli agricoltori dovranno preoccuparsi sempre di meno avere dell’invenduto e avranno più tempo per concentrarsi su quello che sanno fare meglio, produrre  cibo sano e di qualità per noi e i nostri figli.
Il plus del social network: come migliora la qualità della vita online per chi vi accede? È quello che si chiama un social commerce. Aiuta gli utenti ad interagire fra loro per scambiarsi ricette, incontrarsi nella dimensione reale. Connette produttori e consumatori che possono visitare la fattoria, fa entrare i consumatori nel dietro le quinte del prodotto, permette agli utenti di praticare turismo enograstronomico.
Quale caratteristica è imprescindibile per un social network? La capacità di abbattere le barriere del digitale e riportare le persone ad incontrarsi nuovamente nella dimensione reale.
Un consiglio da dare ad un giovane addetto alle community online? Non andare in sbattimento! Cerchi ancora una posizione di Community Manager per un grande brand? Che tedio! Meglio una start up, forse.

Withandwithin
Luogo e data di nascita? New York e Firenze, 2011
In cosa consiste in un tweet? Social network per donne creative in movimento, che non si danno per vinte
La storia del tuo social network? Delirante se lo avessi saputo non sarei mai partita.
I numeri del tuo social network? Oltre 7.500 iscritti, 25.000 pagine/giorno visitate, egangement spaventoso con un team 3 sviluppatori e a fine gennaio entreranno 10 persone nel team Community/Mkt/Eventi offline.
Il target a cui si rivolge? Donne 25/55 anni
Il plus del social network: come migliora la qualità della vita online per chi vi accede? Il successo risiede nel fatto che migliora la vita offline, non quella online (di cui la gente non ne può più).
Quale caratteristica è imprescindibile per un social network? Riuscire a risolvere un problema
Un consiglio da dare ad un giovane addetto alle community online? Andare di slancio, con poche strutture teoriche in testa anche perchè il virale o ce l’hai nel DNA o difficilmente lo apprenderai… È un abito mentale prima di un teoria

Worldfame
Luogo e data di nascita? Brescia, 2012.
In cosa consiste in un tweet? Vuoi diventare famoso? Iscriviti gratis e il mondo conoscerà il tuo nome! WorldFame – definito da molti come l’alba della “web notoriety” – aiuta a raggiungere fama, notorietà, visibilità e ad emergere dalla massa.
La storia del tuo social network? Nasce dall’idea di creare un social attraverso il quale farsi realmente notare. 1000 iscritti nel primo mese (il rilascio è avvenuto a gennaio 2013), 5 persone nel team.
Il target a cui si rivolge? Chiunque, persone e aziende.
Il plus del social network: come migliora la qualità della vita online per chi vi accede? Reality show, social network, blog, permettono di realizzare questo desiderio, ma le possibilità di essere realmente notati diventa nulla se si pensa ai milioni di utenti e profili sparsi per il web. Tutto questo sarà più semplice grazie a WorldFame: è possibile inserire foto, link, video per far parlare di se’ o pubblicizzare un’attività commerciale e inserire i contatti social. Si può tentare la scalata nella Hall of Fame, l’Olimpo nel quale sono inseriti per sempre i “conquistatori” più votati.
Quale caratteristica è imprescindibile per un social network? Deve essere unico per affermarsi. La componente sociale, l’aggregazione, conoscersi e divertirsi sono indispensabili.
Un consiglio da dare a un giovane addetto alle community online? Dare alle persone ciò che vogliono, ma che non ancora sanno di volere… un’idea innovativa!

Bologna, 7 febbraio 2013

GIAMPAOLO COLLETTI

9 risposte a “7 social network italiani di successo e come lavorare al meglio online (parte 2)”

  1. Comunikafood scrive:

    Noi conosciamo il progetto Jenuino e possiamo confermare che sono persone con la testa nel futuro 🙂

  2. Vi ringrazio a nome di uno dei ragazzi di jenuinō. Avere anche questo tipo di supporto ci rende felicissimi. Complimenti a tutti gli altri progetti 😀

  3. Grazie per l’interessante articolo pubblicato su di noi di condomani.it. Vi aspettiamo online su http://www.condomani.it per rivoluzionare insieme la vostra vita condominiale! Al prossimo CondoArticolo! 

  4. Paola Innocenti scrive:

    Grazie per il post…certo di nuovo trovare numeri sparati nel nulla un pò ci rattrista…ma un pò di serietà non guasterebbe ogni tanto anche perchè poi esiste Alexa.com che non dà dati precisi ma un ordina di grandezza del traffico di un sito la dà e quindi chi fa informazione dovrebbe garantire la veridicità di cosa pubblica…o mi sbaglio???

  5. Interessante worldfame.. ho visto anche che ci sono anche personaggi famosi nella hall, però ci metteri un premio per il primo in classifica 😉

  6. 1martina_chiampa1 scrive:

    Scusate la schiettezza ma mi sembrano tutti abbastanza inutili. Soprattutto jobberone, ma un LinkedIn connect nel 2013 no? Devo riscrivere da capo il mio cv, ovvero perdere almeno 2 ore… 
    Oltre a presentarsi come un comune feed che importa lavori dagli annunci sul web. 
    No, non ci siamo proprio. Almeno fate un lavoro di scrematura altrimenti siamo tutti capaci ad aprire nuovi “social network”.
    Mah.

  7. My Harbours Italy scrive:

    Vi segnalerei anche http://www.youboats.com il socialnetwork delle barche, per tutti gli appassionati, è molto utile per organizzare eventi in barca !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli di: Giampaolo Colletti

Giampaolo Colletti
Tutto su Giampaolo

Potrebbero interessarti anche

in by Giampaolo
+
+
Impostazioni Articolo
Dimensione dei caratteri
aA
aA
aA
Sfondo:
Giorno
Notte
Testo:
Moderno
Classico
Alta leggibilità
ok