• http://twitter.com/GiuliaCamas Giulia Camaschella

     Piu’ che un articolo sembra un manifesto, un qualcosa da appendere al
    muro e rileggere  Anche se e’ della tua vita ed esperienza che si
    parla,  sembra qualcosa di cosi’ condivisibile, sia a livello logico che
    emotivo.

    Che sia empatia? Eppure mi sembra di ricordare che i neuroni specchio
    hanno bisogno di un contatto “faccia a faccia” con un altro individuo, e
    qui cosi’ non e’. Ma forse mi sbaglio.

    Grazie Angela per la tua preziosa condivisione.

    Giulia.

    • angelamorelli

      Grazie Giulia. Grazie

  • http://www.facebook.com/lorisgiuseppe.navoni Loris Giuseppe Navoni

    Non solo design: quando la comunicazione e` corrotta, per malattie che devastano la mente e cancellano i punti di riferimento; quando la logica e` assente e assisti impotente alla discesa dell’altro nell’abisso della solitudine, cosa resta? Solo l’empatia, solo l’affetto.

  • Massimo Manzoni

    Grazie Angela, mi fai pensar che cuando si dice che la creazione e l’innovazione sono fenomeni collettivi e non individuali, in realtá si potrebbe dire che “diventando un altro” (in realtá diventiamo collettivitá) si puó creare cualcosa di nuovo. In primo luogo ricreamo noi stessi, e como parte del sociale possiamo creare e innovare.
    Perfavore raccogli queste tue riflessioni in un libro, saró il primo a comprarlo.