Menu
+
Chiudi

Top 2012, i 10 migliori post della categoria Startup Italia

Appassionata di innovazione, diritto delle nuove tecnologie, tematiche sociali, persone ed idee che cambiano il mondo. Prima di approdare a CheFuturo! ho lavorato nel settore marketing e ricerca sociale a Roma. La mia citazione preferita - e che più mi rispecchia - recita: "Volli, sempre volli, fortissimamente Volli".

Pochi giorni ancora e sarà il 2013.

L’anno che termina è stato ricco di avvenimenti e riconoscimenti per l’ecosistema startupper italiano sia a livello nazionale sia a livello internazione.

Noi di CheFuturo! abbiamo deciso di riproporre e rileggere con voi i post migliori della categoria “Startup Italia”.

Augusto Coppola ci ha parlato delle figure di riferimento per coloro che decidono di dar vita ad una startup. (leggi qui)

Stefano Bernardi ci ha raccontato in questo post la storia di Andrea Vaccari, cofounder di Glancee, la app acquistata da Facebook per 15 milioni di dollari.

Gianluca Dettori ha stilato qui la lista dei 65 contatti fondamentali a cui rivolgersi se siete alla ricerca di fondi per la vostra startup o ne volete creare una.

Elena Favilli e Francesca Cavallo hanno voluto condividere quel che hanno imparato nel loro primo anno da startupper (qui il loro post)

Arianna Bassoli, cofounder di Frestyl, ci ha raccontato  (leggi qui) cosa significa essere una donna con una startup e avere a che fare con discriminazioni e luoghi comuni.

Marco Marinucci ci ha regalato un fantastico report sul Venture Capital 2012, definendo l’ecosistema startupper italiano unthinkable.

Il Funkyprof Marco Zamperini ha lanciato  l’appello “Cerco soci per una startup che cambi il mondo e il modo di utilizzare Internet”.

Davide Dattoli ci ha parlato di Talent Garden e ci ha spiegato perchè l’Italia ha bisogno di puntare sul coworking e i giovani coltivatori di idee.(leggi qui)

Paolo Privitera ci ha raccontato la sua esperienza a Start-Up Chile, il programma da 40 milioni di dollari per finanziare l’innovazione e cambiare il Cile (leggi qui)

Zeno Tomiolo ha intervistato per noi, durante il Pioneers Festival di Vienna, Caterina Falleni, giovanissima promessa italiana e cofounder di una startup che mostra il genoma in 3d per aiutarci a vivere meglio.

Roma, 28 dicembre 2012

ILARIA ORFINO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli di: Ilaria Orfino

Ilaria Orfino
Tutto su Ilaria

Potrebbero interessarti anche

in by Ilaria
+
+
Impostazioni Articolo
Dimensione dei caratteri
aA
aA
aA
Sfondo:
Giorno
Notte
Testo:
Moderno
Classico
Alta leggibilità
ok