Menu
+
Chiudi

I dieci eventi da non perdere nel 2013

Molto milanese e molto sorridente. Giornalista. Freelance con soddisfazione. Collaboro con Wired Italia, Corriere della Sera, Style.it e altri. Su CheFuturo! mi occupo dell'Agenda.

Una settimana per tirare il fiato e riordinare le idee. E poi sarà 2013 anche per il mondo dell’innovazione. L’agenda dell’anno che sta per iniziare, che abbiamo compilato con il vostro aiuto, è fitta e in gran parte già definita. Alcuni degli eventi più importanti e attesi hanno il loro posto nel calendario e nelle prossime settimane si saprà di più sui programmi e sui nomi dei relatori. Essendo già possibile farsi un’idea dei mesi che ci attendono, abbiamo scelto dieci appuntamenti per cominciare a tracciare un percorso che andremo a definire ulteriormente nei prossimi giorni.

International Consumer Eletronics Show (8 – 11 gennaio, Las Vegas): giusto il tempo di digerire il panettone e il cotechino, ed è già tempo di volare a Las Vegas per il Ces. Si tratta del palco annuale di riferimento per togliere il velo alle ultime novità tecnologiche. Riflettori accesi, in particolare, su Samsung, che non sembra intenzionata a lanciare il Galaxy S4. La casa coreana potrebbe invece tirare fuori dal cappello un display pieghevole da 5 pollici e mostrarne qualche applicazione concreta. Attesa all’evento Polaroid, porta a cavalcare Android. Huawei ha già fatto sapere di essere in procinto di lanciare il D2 Ascend. In calendario anche una riflessione sull’economia digitale con la proiezione del documentario Silicon Prairie – Internet Economy New America. Spazio a più di 140 startup nell’area Eureka Park.

The Europas (22 gennaio, Berlino): nel corso della giornata verranno assegnati 30 riconoscimenti alle nuove imprese delle regioni Emea. Anche gli internauti possono dire la loro (qui) fino all’11 e scegliere una delle 600 startup in gara. L’Italia è presente con Atooma (app per permettere ai proprietari di smartphone Android di personalizzare la gestione degli strumenti presenti nel dispositivo), Save the Mom (piattaforma per la comunicazione fra membri di un nucleo famigliare), Pick1 (servizio dedicato alla raccolta delle opinioni disseminate in Rete), PhotoSpotLand (community per chi ama la fotografia), Populis (produzione di contenuti), Metwit (app per la condivisione in tempo reale delle informazioni sul meteo), musiXmatch (database di testi di canzoni), ElasticDot (piattaforma per la gestione di WordPress) e Frestyl (applicazione Web per la diffusione delle informazioni sugli eventi di musica dal vivo).

Social Media Week (18 – 22 febbraio, Milano): la cinque giorni dedicata al mondo della Rete trova spazio quest’anno nel capoluogo lombardo. Si sta occupando dell’organizzazione dell’appuntamento un advisor board composto, fra l’altro, dai tre quattro autori di CheFuturo! Marco Massarotto, Frieda Brioschi, Vincenzo Cosenza e Marco Zamperini. Si può candidare il proprio evento fino all’11 gennaio.

Open Data Day (23 febbraio, Roma): evento ancora da costruirsi. Ci si incontrerà per organizzare il tutto il 25 gennaio presso L’Archivio Centrale dello Stato. L’intenzione è quella di fare il punto su quanto contenuto nei due decreti Crescita in materia di dati aperti e incoraggiare e indirizzare la partecipazione dei soggetti, pubblici e privati, coinvolti nel settore. Si tratta di un‘iniziativa internazionale che si terrà lo stesso giorno anche in altre parti del mondo.

TechCrunch Distrupt (29 aprile – 1° maggio, New York): trenta startup avranno la possibilità di presentarsi e concorrere all’assegnazione dei 50mila dollari in palio. Ci si potrà candidare nel corso dell’anno, ancora non sono state comunicate date in merito. Nei giorni che precedono l’evento avrà luogo il tradizionale Hackathon (27 – 28 aprile).

Rome Makers Faire – The European Edition (30 maggio – 2 giugno, Roma): in collaborazione con Arduino e la rivista Make, avrà luogo nella capitale la prima edizione comunitaria della Makers Faire, fiera degli artigiani del XXI secolo. Massimo Banzi, creatore di Arduino, sarà il curatore dell’evento (come ci ha raccontato di suo pugno) e si occuperà della selezione e della ricerca dei contenuti. Per gli espositori la partecipazione sarà completamente gratuita.

State of the Net (31 maggio – 1° giugno, Trieste): la preparazione della terza edizione della conferenza sullo stato della Rete in Italia è in atto. Sul portale l’invito a proporre contatti o idee da sviluppare.

TED Global 2013 (10 – 14 giugno, Edimburgo): Think Again sarà il filo conduttore dei 70 interventi, ancora da definirsi, previsti: l’appuntamento scozzese vuole essere occasione per fermarsi e riflettere sui cambiamenti globali in atto. Ci si può già iscrivere.

Pioneers Festival (29 – 31 ottobre, Vienna): i biglietti sono già in vendita. Si vuole replicare il successo ottenuto nel 2012 (qui il nostro report dell’evento), nei prossimi mesi verranno fornite informazioni sul programma e sui relatori.

TechCrunch Italy (data da annunciare, Roma): non si sa ancora niente dell’edizione nostrana della vetrina internazionale per le startup. Senonché è TechCrunch stesso a inserire l’evento fra gli appuntamenti del prossimo anno, confermando di fatto l’intenzione di portarlo, probabilmente in settembre, nuovamente entro i nostri confini.

Milano, 23 dicembre 2012
MARTINA PENNISI

8 risposte a “I dieci eventi da non perdere nel 2013”

  1. Posso suggerire anche South by Southwest (SXSW) in Austin, Texas, a Marzo? http://www.sxsw.com 🙂

  2. guanxi scrive:

    e LeWeb a Londra e Parigi?!

  3. Mario Bucolo scrive:

    ci sarà anche startupsottoilvuclano.it a Catania, prima expò di startup al sud e conferenza tra e con VC, legali, Angeles etc. 2 febbario o 2 marzo, annunceremo tra qualche giorno la data definitiva ed il main organizer a garanzia del successo dell’iniziativa.

  4. In realta’ l’open data day e’ un evento internazionale e federato che si terra’ in diversi parti del mondo.
    Il sito ufficiale e’ questo
    http://opendataday.org
    Al wiki – http://wiki.opendataday.org  – la lista degli eventi – http://wiki.opendataday.org/2013/City_Events – ed altro ancora
     

  5. Valerio Pullano scrive:

    Non ci dimentichiamo il Codemotion! http://www.codemotionworld.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli di: Martina Pennisi

Martina Pennisi
Tutto su Martina

Potrebbero interessarti anche

in by Martina
+
+
Impostazioni Articolo
Dimensione dei caratteri
aA
aA
aA
Sfondo:
Giorno
Notte
Testo:
Moderno
Classico
Alta leggibilità
ok