Menu
+
Chiudi

Andrea Giarrizzo: Come fare la app più scaricata del mondo se hai 20 anni e vivi in un paesino siciliano

A noi di CheFuturo! piacciono le storie. Ecco perché in questo spazio trovate i racconti di innovazione che ci sono arrivati direttamente dalla rete. Per raccontarci le vostre idee e progetti potete utilizzare la pagina "Raccontaci la tua Storia". Vi aspettiamo.

(anche in seguito alla pubblicazione di questo post, la app di cui parla l’autore è stata rimossa dallo store di Samsung come raccontato qui)

Ho 20 anni, vivo a Valguarnera, in provincia di Enna, assieme alla mia famiglia.

Sono iscritto al primo anno del Corso di Laurea in Informatica presso l’Università di Catania, dopo aver conseguito il diploma di maturità presso l’ITIS Ettore Majorana di Piazza Armerina.

Fin da piccolo ho amato l’informatica applicandomi con passione alle nuove tecnologie che ho implementato personalmente anche al di là del percorso scolastico.
L’anno scorso ho iniziato per gioco, stimolato dai miei professori di informatica (in particolare dal professore Raffaele Amuso) a programmare applicazioni per dispositivi Android inserendole nel Play Store e nel Samsung Apps.

Da lì ho capito che è questa la mia strada.

Nel frattempo, quasi per caso, mio cognato Gaetano si è accorto  che su internet la Samsung aveva indetto un concorso nel quale metteva in palio quattro milioni di dollari, da dividere tra gli ottanta vincitori secondo i criteri posti a base del concorso medesimo.

Ho partecipato iscrivendo tutte le mie app.

La platea dei partecipanti è a carattere mondiale ed io stesso sono rimasto sorpreso di essere arrivato nella fascia dei “1st” della categoria “NON-GAMES” con la mia applicazione You Tube Downloader.

Mi è stato assegnato così un premio di centomila dollari assieme ad un trofeo che mi sarà consegnato a breve.

L’idea di creare You Tube Downloader mi è venuta accorgendomi che mancava un’applicazione del genere nel Samsung Apps, e così mi sono applicato per realizzarla e dopo circa due settimane ci sono riuscito.

La realizzazione di questo sogno non sarebbe stata possibile senza il professor Amuso che mi ha aiutato molto nello sviluppo della parte algoritmica.

A lavoro finito l’ho pubblicato sul Samsung Apps per renderla disponibile a tutti gli utenti Samsung.

Con questa applicazione oltre ad aver vinto il concorso, che si chiama “Samsung Smart App Challenge 2012“, mi trovo in prima posizione nella classifica delle app gratuite del Samsung Apps di quasi tutti gli stati del mondo, tra cui Italia, Stati Uniti e India.

Al momento sto già lavorando ad un grosso progetto WEB, che realizzeremo io e Raffaele Amuso, che spero possa essere di grande impatto nel web, perche’ e’ un’ idea innovativa!

Nel frattempo sarò ospite, assieme al mio professore, il prossimo 27 Novembre, all’evento Orienta Giovani organizzato da Confindustria Catania per raccontare ancora una volta questa fantastica avventura.

Enna, 20 novembre 2012

Andrea Giarrizzo

 

 

Io e il professor Amuso

 

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100004500937537 Pask Conv

    Tanti complimenti ad Andrea! Anche Msn Repair fu creato da Valentino Marangi a 16 anni con oltre un milione di download..ne hanno parlato persino in giappone. Pochissimo in italia però

  • http://twitter.com/plunix Stefano Patanè

    Grande Andrea! Un consiglio… Segui sempre il tuo istinto, ti porterà lontano….

  • Paolo Monge

    Tantissimi complimenti!

  • Michele Brami

    Ottimo… anche se l’app viola i termini del servizio di Youtube…

  • http://www.merlinox.com Merlinox

    Scusate ma non è illegale una app che scarica i video da youtube, che sono coperti da copyright multipli? Come mai citate Google Play senza linkare l’app?

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=692840059 Andrea Tosti

    Complimenti Andrea!!

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=692840059 Andrea Tosti

    Complimenti Andrea!

  • http://www.facebook.com/david.montenegro.9843 David Montenegro

    la questione dei diritti e dei copyright fa riferimento ad un modello che è ormai collassato sotto i colpi della rete, della diffusione della conoscenza e dell’open source. Per questo, nonostante gli enormi interessi in ballo, andrebbe rivisto tutto il sistema riguardante la proprietà intellettuale alla luce dei nuovi strumenti a disposizione e dei nuovi fenomeni che stanno sotto i nostri occhi di cui Andrea e la sua app sono degli ottimi rappresentanti. Grande Andrea!

    • http://www.merlinox.com Merlinox

      Non diciamo cose fuori luogo per favore:
      non è consentito accedere ai Contenuti per qualsiasi ragione diversa dall’uso esclusivamente personale e non commerciale come inteso tramite, e permesso dalla, normale funzionalità del Servizio, ed esclusivamente per Streaming. “Streaming” indica una trasmissione digitale in contemporanea del materiale da parte di YouTube tramite Internet verso uno strumento abilitato all’accesso ad Internet operato da un utente in modo tale che i dati sono resi disponibili per una visione in tempo reale e non sono invece disponibili per il download (sia permanente che temporaneo), per essere copiati, conservati, o ridistribuiti dall’utente;http://www.youtube.com/static?gl=IT&template=terms

  • http://twitter.com/MatteoBianx Matteo Bianx

    Da “Limitazioni generali sull’utilizzo”: “‘Streaming’ indica una trasmissione digitale in contemporanea del
    materiale da parte di YouTube tramite Internet verso uno strumento
    abilitato all’accesso ad Internet operato da
    un utente in modo tale che i dati sono resi disponibili per una visione
    in tempo reale e non sono invece disponibili per il download (sia
    permanente che temporaneo), per essere copiati, conservati, o
    ridistribuiti dall’utente”. [http://www.youtube.com/t/terms] Partendo dal presupposto che ho profonda stima sia per il ragazzo che per il Professore, qua stiamo uscendo dal seminato. E si sta legando il Sud all’illegalità.

  • http://twitter.com/riccardowired Riccardo Luna

    a proposito di quanti sollevano la presunta illegalità del servizio offerto da questa app, ritengo che a rispondere dovrebbero essere nell’ordine: Google, che ospita la app sul suo store e che vede una sua property, YouTube, quale possibile “vittima” di questo servizio; Samsung, che l’ha premiato; e per ultimo Andrea. 
    Io qui mi limito a riportare quanto leggo sulle FAQ della app, ovvero: I can download the video file into my computer, is legal?Yes, when you watch a video in flash from a website (like YouTube) the video is downloaded into your computer, in the folder “Temporary Internet Files” of your browser. The program does the same thing, allowing you to select the destination folder. This means that the file is saved on your computer while you watch the video and there remains until you do delete it.What kind of use I can do of video file?You can use the video saved for personal use only. We do not assume any responsibility to content you are attempting to download and strongly recommend that you do not download copyrighted material.

    • Paolo Ciarrocchi

      E allora perche’ l’APP e’ sparita dallo store di Samsung?

      E perche’ su quello di Google non c’e proprio mai stata?

  • Pingback: Come fare la app più scaricata al mondo se hai 20 anni e vivi al Sud | L'impresa "mobile" | Scoop.it

  • http://www.marcotrulla.it Marco Trulla

    Ma, al di là del fatto che è palesemente illegale, e che di algoritmi del nuovo millennio mi pare di capire non ce ne siano, visto che fa cose che io spiegavo già come fare a mano e gratis, senza bisogno di app, 3 anni fa e che internet è pieno di script e applicazioni simili, qualcuno potrebbe spiegarmi qui dove si collocherebbe l’originalità e l’innovazione? Perché io proprio non la vedo. Al massimo si può premiare un po’ di imprenditorialità italiota.

  • Pingback: L'ipocrisia dell'industria digitale - CineGuru

  • Pingback: Che futuro! (deprimente) | Bicycle Mind

Altri articoli di: Storie

Storie
Tutto su Storie

Potrebbero interessarti anche

in by Storie
+
+
Impostazioni Articolo
Dimensione dei caratteri
aA
aA
aA
Sfondo:
Giorno
Notte
Testo:
Moderno
Classico
Alta leggibilità
ok