• http://wwwshampooancona.it Pezzuto Angela

    Adoro cucinare e mi piace guardare avanti,mi sembra una buona idea!

  • Giancarlo

    Fantastico!

  • Italo

    Tutte le lavatrici dovrebbero avere un controller wireless come lo zigbee per collegarsi alla rete domestica e scaricare i dati di settaggio ottimali in base alla durezza e temperatura dell’acqua per inquinare meno e risparmiare sulla bolletta.. Forse ci stiamo arrivando?

  • Simona

    Internet delle cose in cucina, credo che l’interesse come giustamente facevi notare, sia direttamente proporzionale all’accessibilità e dunque al costo. Finchè resta un’affaire di frontiera …

  • http://alberto.cottica.net Alberto Cottica

    Con tutto il rispetto, a me questa sembra pubblicità.

  • adriano

    Mi sembra geniale e realizzabile.Limitandomi alla cucina ed in base all’esperienza,anche utile.Un aiuto per evitare insuccessi,rovinose bruciature e preparazioni imperfette.Un indicatore di cottura della torta mi farebbe risparmiare sequoie di stuzzicadenti.

  • http://www.affar.info affar.info

    l’argomento del momento è il crowdfunding

    parlatene, magari avrà successo anche in Italia

  • http://www.hymntofuture.com Davide Costantini

    La parte che mi piace di più è quella del controllo dei consumi energetici. E’ inevitabile che gli elettrodomestici andranno a finire online e trovo il tuo post, Carlo, molto interessante.

    Tanto per fare un po’ il terrorista neo-luddista (figura che non mi si avvicina neanche da lontano): Stuxnet, il malware probabilmente sviluppato da Israele e Stati Uniti che ha mandato in panne le centrifughe iraniane aggredendo gli apparati SCADA di Siemens è un caso esempio delle sfide che si affacceranno al nuovo mondo connesso. Ogni strumento collegato è una possibile vulnerabilità, un forno mandato al massimo potrebbe essere causa di incendio (immagina la casalinga che tiene il pane dentro una busta nel forno spento, conosco diverse che lo fanno) e ci sono già proof of concept simili con stampanti HP.

    Quanta attenzione viene dedicata al tema della sicurezza? E buttiamola lì anche alla tutela della privacy?

    Personalmente non sono un tecno-scettico né un complottista, ma è chiaro che l’ubiquità di rete e sorgenti di dati personali all’interno della nostra casa pone sfide oltre che tecnologiche per il legislatore.

  • http://andreygolub.biz aVg

    Grande Carlo- e bravi anche voi di CheFuturo! ;)

    una nota importantissima: per chi è interessato ai temi di “SMART-tutto”, e ancora”peggio”, particolarmente ai progetti e lavori di Carlo Ratti, non vi potete perdere questo evento a Milano con lui, Ratti-Guru, da Meet the Media Guru:

    CARLO RATTI :: 18 :: 04 :: 2012 :: MEDIATECA SANTA TERESA
    http://www.meetthemediaguru.org/index.php/03/carlo-ratti-18-04-2012-mediateca-santa-teresa/

  • http://laltrastanza.com Edoardo

    progetto molto interessante, mi viene solo un dubbio:
    chi possono essere i target users?
    dalle immagini evocative vedo personas che potrebbero essere definite “business couple”, cioè professionisti 30-40enni senza figli, sposati e conviventi. un tale target users vive la cucina come l’avete descritta? cioè vuole utilizzare al massimo delle funzionalità degli apparecchi ed elettrodomestici presenti? o lavorando 12 ore al giorno per potersi permettere una tale cucina, finisce ogni sera a comprare cene da asporto in qualche gastronomia gourmet del quartiere?

    la technologia c’è, credo che vada perfezionata “l’interaction” o l’esperienza che si vuole offrire ai target users potenzialmente interessati a tale prodotto

  • Matteo Valoriani

    Bel progetto, sicuramente realizzabile come prodotto finale molto presto.
    Ma con CANDY e il Politecnico di Milano ci siamo spinti oltre, immaginando qualcosa di ancora più rivoluzionario, con una modalità di interazione mai vista prima.

    Se accetti la sfida, passa a vedere il nostro lab dove il forno per cucinare non hai bisogno neanche di toccarlo.

  • http://www.chefuturo.it/author/massimo-banzi/ Massimo Banzi

    Progetto interessante.
    Carlo si è forse dimenticato di dire che l’interaction design è opera dello studio TODO di Torino (Li ho visti sgobbare per mesi su questo progetto)
    Bravi tutti

  • Giuseppe

    Ma per fare la TAC al pollo devo andare dal veterinario a farmi fare la ricetta?

  • Pietro

    Certo che è un’idea magnifica che ricalca quella di samsung che già ha un forno e una lvb che si interfacciano con i cellulari android. Considerando che Android a differenza di IOS è piu accessibile a tutti avendo cellulari che non hano costi esorbitanti come gli Iphone.